Vini e Prodotti




CAMPEDEL:

campedel amarone valpolicella
Amarone della
Valpolicella
campedel valpolicella ripasso classico superiore
Valpolicella Ripasso
classico superiore
campedel
Campedel

LE QUARE:

lequare amarone valpolicella
Amarone della
Valpolicella
lequare valpolicella ripasso classico superiore
Valpolicella Ripasso
classico superiore
lequare classico
Valpolicella classico
lequare recioto
Recioto della
Valpolicella
lequare rosso veronese
Rosso veronese

Amarone Campedel

L'Amarone "Campedel" è la perla della cantina GAMBA. Tradizione e passione sono la chiave di successo di questo vino intenso e corposo, che nasce dalla soffice pigiatura di uve accuratamente selezionate e lasciate appassire in plateaux di legno per quattro mesi.

Vitigni: Corvina 50%, corvinone 20%, rondinella 20%, croatina 10%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Il vigneto Campedel è situato sulla collina di Gnirega nel cuore della Valpolicella Classica, ad una altitudine di 300 metri s.l.m.

Il vigneto è sostenuto da marogne e ha una esposizione sud-ovest, con un terreno calcareo- argilloso.

Sistema di allevamento e densità di impianto: Nuovi impianti a guyot con una densità di 4000-4500 viti per ettaro, con una resa di 70-80 qli/ha, a seconde dell'annata.

Vendemmia: Fine settembre, primi di ottobre.

Appassimento: Vengono scelte le uve migliori, riposte in plateaux di legno e messe nel fruttaio per 120 giorni, secondo la tradizione.

Vinificazione: Pigiatura della uve a febbraio, con diraspatura, temperatura di fermentazione che oscilla tra 20-25°C, con una durata di 30 giorni. L'Amarone Campedel viene affinato sei mesi in botti di acciaio e successivamente 30 mesi in botti di rovere francesi da 225l.

Aspetti organolettici: Vino di colore rosso rubino intenso, con riflessi granati.

Il bouquet è intenso e persistente, ampio e articolato, con sentori floreali e fruttati, di confettura, frutta rossa, di ciliegia sotto spirito e di frutta secca come nocciola e mandorle.

Dopo alcuni anni si liberano profumi speziati con note di cannella e noce moscata, e i profumi del cuoio si intrecciano con quelli del tabacco, tartufo ed altri eterei.

Al gusto colpisce subito l'avvolgenza delle sensazioni pseudocaloriche e della morbidezza, dalla sapidità e dalla nota tannica elegante e strutturata, che contribuiscono nel determinare un grande equilibrio.

Gastronomia: Questo vino si sposa meravigliosamente con piatti di carne come il brasato all'Amarone, la 'pastisada de caval', di selvaggina, anche accompagnati da salse agrodolci a base di cacao o da confetture di frutti di bosco e formaggi stagionati a pasta dura. Grande vino da meditazione. Si cosiglia di servirlo a 20° C

Valpolicella Ripasso Campedel

Alla linea "Campedel" appartiene il miglior Ripasso della cantina GAMBA. Il Ripasso "Campedel" è un vino intenso e importante, carico di profumi, "ripassato" sulle vinacce dell'Amarone "Campedel". Un Ripasso pregiato ed inimitabile, prodotto a Gnirega, tra le colline della Valpolicella Classica.

Vitigni: Corvina 40%, corvinone 30%, Rondinella 20%, Oseleta 10%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Il vigneto "Campedel" è situato sulla collina di Gnirega nel cuore della Valpolicella Classica, ad una altitudine di 300 metri s.l.m.
Il terreno è prevalentemente calcareo-argilloso, con presenza di tuffo nei strati inferiori. Tali caratteristiche permettono al vigneto di resistere a periodi di siccità.

Vinificazione: Il Ripasso "Campedel" viene prodotto con due fermentazioni. La prima fermentazione avviene nel mese di ottobre: le uve diraspate e pigiate, vengono fermentate senza l'inoculo dei lieviti selezionati, ma solo con lieviti indigeni presenti sulla buccia delle uve. Tale fermentazione ha una durata di circa 12 giorni, raggiungendo una temperatura di 25º – 28º C.
Nel mese di febbraio avviene, poi, la seconda fermentazione: il vino prodotto in ottobre viene "ripassato" sulle vinacce dell'Amarone "Campedel", fermentando per 14 giorni ad una temperatura di circa 19º C. Il Ripasso "Campedel" viene affinato per 4 mesi in botti di acciaio e 15 mesi in piccole botti di rovere da 225 litri chiamate barrique.

Sistema di allevamento: Nuovi impianti a guyot e pergola, con una densità di 4000- 4500 viti per ettaro, con una resa di 70-80 qli/ha, secondo l'annata.

Vendemmia: Fine settembre, inizio ottobre.

Aspetti organolettici: Vino di colore rosso rubino, con riflessi violacei. Al naso risulta intenso, complesso, con profumi di marasche, ciliegie, lamponi, prugne cotte, zenzero, cannella, cuoio, vaniglia e tabacco. Al palato è secco, caldo, morbido, sapido, fresco, con un tannino ben presente, di corpo. Vino dotato di un grande equilibrio e di una grande armonia.

Gastronomia: Vino da abbinare con formaggi e a secondi piatti, come arrosti e brasati. Da provare con i piatti tipici come: l'Anatra ripiena, il Tacchino al melograno, Torresani allo spiedo(piccioni cotti al fuoco di legna) e la Faraona in tecia(Faraona cotta al coccio).Si consiglia di servirlo a 19°C.

Campedel

IGT "Campedel" è un vino unico, creato esclusivamente dalla cantina GAMBA. È il risultato delle varie fasi di lavorazione di uve pregiate prodotte dal suo omonimo vigneto "Campedel" che si estende su una delle più incantevoli e caratteristiche colline della Valpolicella Classica.

Vitigni: Corvina 40%, corvinone 40%, croatina 20%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Il vigneto "Campedel" è situato sulla collina di Gnirega nel cuore della Valpolicella Classica, ad una altitudine di 300 metri s.l.m.
Sistema di allevamento: Nuovi impianti a guyot e pergola con una densità di 4000- 4500 viti per ettaro, con una resa di 70-80 qli/ha, a seconda dell'annata.

Vendemmia: Fine settembre, inizio di ottobre.

Appassimento: Le uve vengono raccolte a mano, con la selezione dei grappoli migliori. Vengono riposte in plateaux di legno ed essiccate nel fruttaio per circa 60 giorni.

Vinificazione: Le uve vengono pigiate a fine novembre, dopo la loro diraspatura, vengono, poi, fermentate ad una temperatura controllata di 20°C. Attraverso questa vinificazione si conservano e sono risaltati i profumi racchiusi nei grappoli selezionati.
IGT "Campedel" si affina per 30 mesi in botti di acciaio per conservare l'integrità e l'unicità del vino.

Aspetti organolettici: Vino di colore rosso rubino, con riflessi violacei.
Al naso risulta intenso, complesso con profumi di marasche, ciliegie, lamponi, prugne cotte, zenzero, cannella, cuoio e tabacco.
Al palato è secco,caldo, morbido, sapido e con una buona freschezza, di corpo, vino dotato di un grande equilibrio e di una grande armonia.
Campedel si adatta ad un lungo periodo di invecchiamento anche di 15-20 anni.

Gastronomia: Vino che può essere abbinato con brasati, spezzatini, arrosti e formaggi a pasta dura. Da provare con il "musso" carne d'Asino con polenta.
Si consiglia di servirla a 18° C.

Amarone le Quare

Vino di grande importanza,intenso, di colore rosso rubino tendente al granato, con profumi di vaniglia, ciliegia e rosa passita.
Grande vino da meditazione.

Vitigni: 50%, corvinone 30%, rondinella 10%, molinara 5%, croatina 5%

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: nel cuore della Valpolicella Classica, sulla collina di Gnirega ad una altitudine di 300 metri s.l.m.
Vigneto posto a terrazze sostenute da marogne esposte a sud.

Sistema di allevamento: autoctono di tipo argilloso-calcareo.

Densità di impianto e resa: pergola doppia con nuovi impianti a GUYOT.
3000-3500 viti per ha, con una resa di 70-80 qli/ha, a seconde dell'annata.

Vendemmia: settembre, primi di ottobre.

Appassimento: eseguita a mano con la cernita delle uve migliori riposte in plateaux rigorosamente di legno, messe nel fruttaio per 120 giorni, secondo la tradizione.

Vinificazione: il periodo di appassimento l'acqua evapora. Si concentrano gli zuccheri del 30-50%. Si modifica il rapporto tra glucosio e fruttosio, che favorisce la concentrazione dei polifenoli e l'aumento considerevole della glicerina, con una diminuzione dell'acidità.
Pigiatura della uve a fine gennaio, con diraspatura.
Temperatura di fermentazione 5-10°C, con una durata di 40-50 giorni.
Affinamento sei mesi in botti di acciaio successivamente due anni in botti di rovere di slavonia da 15hl.

Gastronomia: Vino da abbinare con carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati e piatti speziati come propone la cucina messicana o asiatica.
Ottimo come vino da meditazione.
Si consiglia di servirlo a 17°C.

Ripasso le Quare

Vino brillante, di colore rosso rubino intenso, con profumi di ciliegia, vaniglia e mirtillo.
Prodotto con due fermentazioni; una nel mese di ottobre e la seconda a fine gennaio sulle vinacce dell'Amarone.
Affinato per dodici mesi in botti di rovere di slavonia da 15 hl, nasce un vino corposo adatto al medio e lungo invecchiamento.

Vitigni: Corvina 40%, corvinone 30%, rondinella 20%, molinara 10%

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Situati nel cuore della Valpolicella Classica, sulla collina di Gnirega ad una altitudine di 300 metri s.l.m.
Vigneto a terrazze, sostenute da marogne, esposte a sud.
Terreno in superficie prevalentemente argilloso e negli strati inferiori presenza di tuffo.

Sistema di allevamento e densità di impianto: Tradizionale pergola doppia, con nuovi impianti a GUYOT.
3000-3500 viti, ha, con una resa di 80-100 qli/ha, a seconde dell'annata.

Vendemmia: Metà ottobre.

Vinificazione: Prima fermentazione a metà ottobre, con diraspatura delle uve, temperatura di fermentazione 25°-28°C, con una durata di dodici giorni.
Seconda fermentazione sulle vinacce dell'Amarone nel mese di febbraio lasciando rifermentare per venti giorni ad una temperatura di 15°C.

Appassimento: Affinamento in botti di rovere di slavonia da 15hl per dodici mesi.

Gastronomia: Vino da abbinare con arrosti, brasati, grigliate, selvaggina, piatti a base di tartufo, formaggi stagionati e da provare con la cucina asiatica.
Si consiglia di servirlo a 19°C.

Vinificazione: Prima fermentazione a metà ottobre, con diraspatura delle uve, temperatura di fermentazione 25°-28°C, con una durata di dodici giorni.
Seconda fermentazione sulle vinacce dell'Amarone nel mese di febbraio lasciando rifermentare per venti giorni ad una temperatura di 15°C.

Appassimento: Affinamento in botti di rovere di slavonia da 15hl per dodici mesi.

Gastronomia: Vino da abbinare con arrosti, brasati, grigliate, selvaggina, piatti a base di tartufo, formaggi stagionati e da provare con la cucina asiatica.
Si consiglia di servirlo a 19°C.

Valpolicella Classico le Quare

Il Valpolicella Classico è un vino molto importante, per gli abitanti della Valpolicella, perchè veniva consumato appena prodotto e bevuto giovane. Vino da sempre prodotto se pure in quantità limitate dai fratelli Aldrighetti. Vino ottimo per tutti i giorni.
Vino di medio corpo, delicato, brillante, di colore rosso rubino, con profumi di ciliegia, mandorla fresca e marasca.

Vitigni: Corvina 40%, corvinone 30%, rondinella 20%, molinara 10%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Situati nel cuore della Valpolicella Classica, sulla collina di Gnirega ad una altitudine di 300 metri s.l.m. Vigneto a terrazze sostenute da marogne, esposte a sud.
Terreno autoctono di tipo argilloso-calcareo.

Sistema di allevamento e densità di impianto: Tradizionale pergola doppia con nuovi impianti a GUYOT. 3000-3500 viti per ha, con una resa che oscilla da 80-100qli/ha, a seconda dell'annata.

Vendemmia: Metà ottobre.

Vinificazione: Pigiatura metà ottobre, si effettua la diraspatura.
Temperatura di fermentazione 25°-27°C, con una, durata di 10-12 giorni.

Affinamento: Il vino viene affinato per cinque mesi in botti di acciaio, e successivamente riposa per due mesi in bottiglia prima di essere commercializzato

Aspetti organolettici: Vino di colore rosso rubino, al naso risulta abbastanza intenso, complesso con profumi caratteristici di ciliegia, marasca, mandorle fresche, di fiori freschi rossi giovani e quel profumo vinoso che contraddistingue il Valpolicella d'annata. In bocca è morbido con un bel tannino giovane e con una buona sapidità, vino di medio corpo.

Gastronomia: Ideale con antipasti e primi piatti di pasta e riso, carni bianche e rosse delicate.
Si consiglia di servirlo a 16°C.

Aspetti organolettici: Vino di colore rosso rubino, al naso risulta abbastanza intenso, complesso con profumi caratteristici di ciliegia, marasca, mandorle fresche, di fiori freschi rossi giovani e quel profumo vinoso che contraddistingue il Valpolicella d'annata. In bocca è morbido con un bel tannino giovane e con una buona sapidità, vino di medio corpo.

Gastronomia: Ideale con antipasti e primi piatti di pasta e riso, carni bianche e rosse delicate.
Si consiglia di servirlo a 16°C.

Recioto della Valpolicella classico DOC "Le Quare"

Vino di grande importanza storica, prodotto con il metodo dell'appassimento già all'epoca dei Romani chiamato Rhetico.
Vino di colore rosso granato intenso, con profumi di ciliegio e frutta secca. Il Recioto le Quare è unico per il lungo periodo di appassimento delle uve che si protrae per sei mesi.

Vitigni: Corvina 30%, corvinone 50%, rondinella 10%, croatina 10%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Situati nel cuore della Valpolicella Classica, sulla collina di Gnirega ad una altitudine di 300 metri s.l.m. Vigneto posto a terrazze sostenute da marogne esposte a sud. Terreno autoctono di tipo argilloso, calcareo.

Sistema di allevamento: Tradizionale pergola doppia con nuovi impianti a GUYOT.

Densità di impianto e resa: 4.500 viti per ha. con una resa di 70-80 qli/ha, a seconde dell'annata.

Vendemmia e Appassimento: Fine settembre, primi di ottobre eseguita a mano. L'uva cernita viene riposta in plateaux di legno e riposta nel fruttaio per l'appassimento che dura 150-180 giorni, con un calo delle uve che oscilla da 50-55% del peso iniziale.

Vinificazione: Pigiatura fine febbraio, le uve vengono diraspate e fermentano a 18°C per 15-20 giorni.

Aspetti Organolettici: Vino di colore rosso rubino carico cupo poco trasparente. Al naso è intenso e complesso con profumi di ciliegia, marasche, frutta rossa matura come lamponi, ribes, di marmellata di ciliegie di frutta secca di fiori come la viola la rosa passita.
Al palato è caldo, dolce con una buona freschezza che ne garantisce la bevibilità, e con la presenza di un tannino presente ma molto delicato ben evoluto.
Vino dotato di un grande equilibrio e di un'ottima armonia.

Gastronomia: Vino da abbinare con formaggi morbidi e piccanti, con frutta secca e ogni tipo di dessert. Da provare con cioccolato amaro e frutta esotica. Si consiglia di servirlo a 18°C.

Aspetti Organolettici: Vino di colore rosso rubino carico cupo poco trasparente. Al naso è intenso e complesso con profumi di ciliegia, marasche, frutta rossa matura come lamponi, ribes, di marmellata di ciliegie di frutta secca di fiori come la viola la rosa passita.
Al palato è caldo, dolce con una buona freschezza che ne garantisce la bevibilità, e con la presenza di un tannino presente ma molto delicato ben evoluto.
Vino dotato di un grande equilibrio e di un'ottima armonia.

Gastronomia: Vino da abbinare con formaggi morbidi e piccanti, con frutta secca e ogni tipo di dessert. Da provare con cioccolato amaro e frutta esotica. Si consiglia di servirlo a 18°C.

Rosso veronese Le Quare

Vino rosso rubino carico,consistente.
Al naso risulta intenso, complesso, fine, con profumi di ciliegia, marasca, mora, mandorla, fiori secchi e prugne. Vino che proviene dal vigneto "Le Quare", situato sulla collina di Gnirega cru tra i più importanti della Valpolicella Classica.

Vitigni: Corvina 40%, corvinone 20%, rondinella 20%, croatina 10%, oseleta 10%.

Collocazione geografica e caratteristiche del vigneto: Vigneto "Le Quare", situato sulla collina di Gnirega cru tra i più importanti della Valpolicella classica ad una altitudine di 300 metri s.l.m.
Terreno autoctono di tipo argilloso-calcareo.

Sistema di allevamento: Tradizionale pergola doppia, con nuovi impianti a guyot.

Densità di impianto e resa: 3500 viti, per ha, con una resa di 80-90 qli/ha.

Vendemmia: Il 50% dell'uva viene raccolto a fine settembre e riposto nei plateaux di legno fino a fine novembre.
L'altro 50% viene raccolto a metà ottobre e pigiata.

Vinificazione: Eseguita con il metodo del governo. Una parte dell'uva viene pigiata a metà ottobre subito dopo la raccolta, e fermenta per 12 giorni. Questo vino, ottenuto a fine ottobre, viene fatto rifermentare a fine novembre con l'uva messa nel fruttaio ad appassire per 30 giorni; ottenendo così un vino più intenso e strutturato.

Gastronomia: Vino ottimo a tutto pasto sia con primi che con secondi piatti a base di carne bianche e rosse, specialmente con grigliate, arrosti e lesso.
Si consiglia di servirlo a 17°C

Vinificazione: Eseguita con il metodo del governo. Una parte dell'uva viene pigiata a metà ottobre subito dopo la raccolta, e fermenta per 12 giorni. Questo vino, ottenuto a fine ottobre, viene fatto rifermentare a fine novembre con l'uva messa nel fruttaio ad appassire per 30 giorni; ottenendo così un vino più intenso e strutturato.

Gastronomia: Vino ottimo a tutto pasto sia con primi che con secondi piatti a base di carne bianche e rosse, specialmente con grigliate, arrosti e lesso.
Si consiglia di servirlo a 17°C

decanter